Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

giovedì 17 gennaio 2013

Italiani, brava gente!

Riapro un attimino (brivido da censura!) il blog per raccontarvi una cosa capitata oggi.
Pausa pranzo e vado all'Ufficio Postale per pagare l'ennesimo e immancabile bollettino.
La macchinetta che distribuisce i numerini per la coda è rotta. Visto che ogni volta c'è qualcosa che non va', mi dico che è meglio questo che il mancato funzionamento del sistema operativo con relativo blocco delle casse.
Così siamo in fila davanti agli sportelli. La coda è così composta:
1. ragazzo di colore
2. signora latinoamericana
3. signora italiana
4. io.
Ad un tratto la signora italiana, avvolta in una pelliccia marron lunga fino ai piedi,  intuendo che il cliente allo sportello aveva concluso la sua operazione, con uno scatto degno della migliore partenza di Fernando Alonso al GP di Montecarlo, brucia sul tempo i due che la precedono e si fionda sulla cassa vuota.
A questo punto il ragazzo di colore si gira con uno sguardo meravigliato andante aullo stupito verso la signora latinoamericana, la quale risponde alla sua muta interrogazione con un: "Eh, che ci vuoi fare! Siamo in Italia!"
Italiani: che figura di m***a!

TIM
(a causa di uno sciopero selvaggio di blogger, questo post esce senza immagini. Appena possibile ovvierò all'inconveniente. Sindacati disfattisti!)
       

24 commenti:

  1. Scommetto che quella signora è la prima che con le amiche sparla e si lamenta degli immigrati, dei giovani e dei meridionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non la conosco, ma potrebbe essere sicuramente! La cosa più brutta è stato vedere la facia di quel ragazzo, che si sarà sentito come scippato di un suo diritto. O quanto meno avrà pensato che se la gente si comporta così nelle cose più semplici come una fila, chissà come si comporta in quelle più importanti.

      Elimina
  2. Ha fatto bene! Si sa mai che rimanendo dietro a quei estracumunitari là si chiappa qualche malattia. E i teroni puzzano... :(
    Raga, come siamo messi male... e una cosa simile è capitata anche a me proprio alle poste davanti al mio ufficio. Ma immagino che la signora facesse parte di qualche casta superiore, si può notare dalla pelliccia XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono terrone e spero di non dare cattivo esempio. Ma qui si tratta di civiltà: o uno ce l'ha dentro o niente. Insomma, come diceva Totò: Signori si nasce!

      Elimina
  3. che vergogna! io è da un bel po' che mi vergogno di essere italiana...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è tanto questione di vergogna (quella a volte c'è anche), ma è capire che ci sentiamo superiori a chi viene da fuori, li giudichiamo poveri sottosviluppati e poi li sfruttiamo facendoli lavorare da schiavi in nero e per tutto il resto ci comportiamo fuori dagli schemi di un paese civile.

      Elimina
  4. Certa gente ha la faccia come il didietro, ma se glielo fai notare si arrabbia pure e pretende di avere ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già fatto su Twoorty, racconto quello che succede nel mio condominio; questo ti da la misura della (in)civiltà in cui viviamo. Siamo 100 famiglie circa e nonostante sia un anno che è già iniziata la raccolta differenziata, abbiamo già preso una multa dall'azienda che gestisce la raccolta perché moltissimi continuano a mettere tutto in un sacchetto unico come una volta, senza dividere niente. Eppure la maggior parte dei condomini sono proprietari e in più professionisti o comunque non persone che vengono da posti in capo al mondo. Eppure non differenziano niente! Quindi, purtroppo, non mi meraviglio che l'impellicciata non abbia avuto remore a passare davanti nella fila!

      Elimina
    2. Ti consiglio di leggere "Il Condominio" di Hubbard... ^^

      Elimina
  5. Noi abbiamo i numerini che funzionano... mica come giù da voi terroni!!!! :))))

    Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in verità io abito a vercelli che (se Berlusconi non ha già cambiato la geografia, dopo aver cambiato la storia sui libri scolastici) si trova 503,21 Km (in linea d'aria) e 668 km (in automobile) da Roma. Ma a nord. In Piemonte, quella regione che confina con Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia e Francia. Ma la maleducazione è uguale che in Terronia, in cui sono nato e da cui sono emigrato in cerca di lavoro. Per la precisione!

      Elimina
    2. Vabbe' siamo sempre meglio noi ok?! :)

      Simone

      Elimina
    3. ok, basta che non ti metti a piangere!

      Elimina
  6. E' noto che la "fila italiana" è fatta da un cumulo di persone che premono davanti allo sportello, quando invece quelle "straniere" sono fatte di persone in fila che attendono pazientemente! Che ci vuoi fare... ma forse con l'aumento degli extra-comunitari, anche noi impareremo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo! con questo post non ho voluto, ovviamente, dire che tutti gli italiani sono incivili e gli extracom. tutte personcine a modo! l'inciviltà non ha colore della pelle, ma quando ti trovi di fronte a certe cose, una qualche idea in testa ti sorge spontanea. N.B.: ho fatto questa precisazione perché da qualche tempo ci sono persone in giro per la rete che non riescono ad afferrare bene i concetti che metto per iscritto e partono subito per la tangente. Vabbè che non sono all'altezza dei grandi maestri, ma in italiano a volte c'azzecco anch'io.

      Elimina
  7. Comportamento esemplare del giovane che è positivo
    per non aver reagito in malo modo,
    ma negativo perché sottolinea come sia una cosa che accada sempre
    e che quindi ci abbia fatto l' abitudine.
    Ciao Tim!!
    Mo li bacchetto io quelli di Blogger!
    Fa' pagare a loro le bollette ecco..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, c'è anche il risvolto negativo della questione: nessuno di noi ha reagito! È forse questo il vero volto della nostra società?

      Elimina
    2. Eh mi sa...
      Io nei posti pubblici, ho fatto sempre casino quando
      accadeva qualcosa che mi faceva girare gli zebedei.
      Come le donne incinta di mezzo mese che ti passano avanti senza chiedere il permesso.
      Cacchio sei incinta mica sei malata!!
      Io c' ho la scoliosi e mi duole la schiena dopo più di mezz' ora in piedi,
      fermo, poi c'è chi a 30 anni ha 3 ernie del disco, poi ci sono i 60enni
      con problemi alle ossa...
      Dovrebbero passare tutti avanti?
      Guarda, per come sono io, avrei preso per le orecchie la signora e l' avrei ricondotta al suo posto. Rischiando anche la denuncia per violenze orecchiabili ( perché non sono violenze fisiche )

      Elimina
    3. Proprio come quando i miei clienti si arrabbiano quando gli faccio lo scontrino! Io lo faccio sempre, quindi non ho problemi; ma proprio grazie a questa gente c'è chi evade! Sono loro il cancro della società, perché è il loro modo di pensare che inquina tutto il resto: infatti se c'è qualcuno che anche solo pensa di fare il furbo senza emettere fattura o anche un semplice scontrino, alla fine lo farà di sucuro, incoraggiato da questa mentalità. Più vado avanti e più mi rendo conto che la nostra società manca dei fondamenti delle idee di giustizia e libertà. Certamente a causa di chi ci ha tenuto sotto scacco governando (o meglio: non governando) in tutti questi anni. Alla fine abbiamo pensato che tutti i politici corrotti che sono passati dal nostro parlamento (ma anche tutti gli uomini delle istituzioni, delle industrie, ecc.) siano modelli da imitare, perché hanno fatto i soldi alle nostre sopalle e mai un giorno di galera per tutto ciò che hanno rubato. Sarò giustizialista, ma penso che se uno commette un reato, DEVE essere punito e andare in galera. Se non c'è posto nelle galere perché c'è troppa gente che delinque (il discorso sulla lunghezza dei tempi della giustizia è un altro!), allora che se ne costruiscano altre; farà anche bene all'economia.

      Elimina
    4. Esattamente così.
      Se hai dei governatori, e loro rubano, uno pensa
      "Se lo fanno loro, perché non posso farlo io?!".
      Io propongo non le carceri, che sono inutili, ma le miniere.
      Almeno lì sono utili,e si danno da fare!
      Come possiamo pretendere condizioni civili ai carcerati? In mezzo c'è chi
      ha amazzato, donne, bambini, chi ha stuprato, violentato più volte,..
      se un arrestato decide di NON cambiare, perché noi cittadini dobbiamo
      pagargli da mangiare, dormire e pure la Tv?
      O, peggio, un REINSERIMENTO nella società ?!?!

      Certo, oppure fai lo scontrino e te lo lasciano lì. Tu prova a dire
      "Ieri hanno beccato due senza scontrino e gli hanno fatto la multa".
      Vedi come si spaventano poi..

      Il pensiero procede per la correttezza, poi si scontra ad esempio con una
      persona che ruba, evade, e diventa ricco. Ha una bella casa, un' auto nuova e grande.
      Così uno decide di evadere. Perché vede che l' unico modo di vivere bene è rubare.
      Il ragionamento che l' evasione fiscale che ti porta +100 nella tua tasca
      corrisponde a toglierti un -150 dall' altra tasca, è un qualcosa
      che pochi hanno capito, dacché per diminuire quel -150 attuato dallo Stato,
      occorre che ognuno di noi, TUTTI TUTTI, non si intaschi quel +100 a sbafo.

      Elimina
    5. Il discorso su carceri/carcerati sarebbe lungo e articolato, perciò lo metto da parte. Il problema degli scontrini è che ora il cliente che non ce l'ha non viene sanzionato, ma solo il commerciante; e questo diventa un favorire gente come quella di cui si parlava. Quello che dici sull'evasione fiscale è sacrosanto.

      Elimina
    6. Ma come?1 Hanno cambiato di nuovo?!
      Beh ma se tu fai lo scontrino, ed il cliente non lo prende, problemi suoi!
      Se rimane sul banco, perché devi esser sanzionato tu?

      Elimina
    7. Si, infatti puoi dimostrare che lo sconrino è ancora lì o comunque la GdF può vedere dalla copia del registratore di cassa che è stato fatto.

      Elimina
    8. Ecco, l' importante è quello.
      Poi se il cliente viene multato o meno, problemi loro.

      Elimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...