Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

lunedì 13 gennaio 2014

La Cabala. Un contributo di Monica Angeli

L'albero della vita secondo la cabala
Oggi ci interessiamo di Cabala, e lo facciamo con il contributo di Monica Angeli, connazionale che risiede da tempo in Germania.
Sarà un articolo breve, più che altro per stuzzicare la curiosità. In seguito se sarà il caso cercheremo di approfondire di più l'argomento.

Nella cabala sono presenti sia l'aspetto dello studio del testo della Bibbia Ebraica (grosso modo i libri della Bibbia che chiamiamo Antico Testamento) sia quello dell'ispirazione divina per la loro comprensione.
Si dice che il primo cabalista fu Abramo e il secondo Mosè perché hanno ricevuto direttamente da Jahve (la parola cabala significa proprio: ricevuta) la rivelazione su come trovare il collegamento tra ciò che è spirituale e ciò che è materiale, tra la creazione e lo Spirito del Signore.
Vi lascio all'articolo di Monica:

La parola cabala, (che potete trovare scritta anche come: kabbalah, kabbalah, cabbalah, cabala) è il termine usato per indicare gli insegnamenti esoterici-mistici propri dell'ebraismo. Gli Egiziani, tuttavia, ritengono si tratti di una dottrina facente parte della loro cultura e di cui, in seguito, gli ebrei si appropriarono.
Secondi i suoi cultori la cabala ha una storia antichissima: risalirebbe addirittura alla comparsa del primo uomo sulla terra Adamo, colui che segnò l'inizio dell'intera razza umana. 
Adamo infatti è considerato l'autore del primo libro sulla cabala e per questo ancora oggi gli ebrei sono molto interessati a lui, perciò ritengono che la storia della cabala e quella della razza umana vadano di pari passo.
Per i cabalisti esiste una natura del nostro mondo e una del mondo superiore, e alcune persone riescono a sentirle entrambe. Tra queste c'è appunto Adamo e, per restare tra gli antichi, anche Abramo. Adamo sarebbe stato istruito dall'Angelo Raziel; questa verità farebbe cadere l'idea di un Adamo rozzo e ignorante, in quanto primo uomo, uomo primitivo. Al contrario, nel libro di Raziel, si parla di lui come di un conoscitore di mondi terreni e ultraterreni.
La cabala oltre a portare innumerevoli spunti di riflessione anche sulla storia del mondo e dell'umanità, apre la mente e il cuore. Il suo studio, infatti, rende capaci di sviluppare organi sensoriali che permettono di sentire i mondi superiori, tanto da riuscire a conoscere i nostri stati passati e futuri e divenire capaci di andare oltre il tempo.
La cabala è un testo spirituale non appartenente a nessuna religione o credo, infatti viene definita "sorgente di saggezza" perché svela e unifica ogni legge sia fisica che spirituale dell'esistenza. I suoi insegnamenti sono stati tenuti nascosti per moltissimi anni, in quanto un tempo si credeva che il suo studio potesse addirittura far impazzire le persone. Poi, circa 2000 anni fa, iniziò il processo che la rese accessibile a chiunque ne volesse trarre insegnamento, questo grazie a quello che viene considerato un gigante tra i cabalisti, il rabbino Simeon bar Yochai.
Oggi in tutto il mondo il titolo di cabalista è applicato solo ad un ristretto numero di persone, 36, dato che sono molti i requisiti che bisogna avere: essere di sesso maschile; avere 40 anni; aver avuto almeno un figlio; studiarla anche per 20 ore al giorno; ed essere soprattutto scelti e ritenuti idonei dal Maestro. Inoltre la Kabbalah è una scienza complicata e sofisticata, per cui bisogna essere anche un bravo matematico. Alla fine, comunque, bisogna avere un'idoneità pari al 100%, essere cioè, perfetti.
La parola cabbalah viene normalmente associata al concetto di inaccessibile, misterioso, e invece non è altro che un insieme di corrispondenze atte a mostrare i legami che unificano i vari livelli della creazione, sia fisici che spirituali. Essa ci mostra cioè come tutto ciò che Dio ha creato è in corrispondenza, tanto da poter vedere le cause spirituali dei fenomeni terreni e viceversa.

Ed io vi lascio, come sempre, con alcuni siti di approfondimento.
Primo fra tutti questo Cabala, dove troverete oltre ad una buona e ulteriore descrizione della cabala, anche numerosi spunti di riflessione spirituali, legati naturalmente a questa dottrina.
Poi questa pagina, che riporta un buon numero di libri sull'argomento e dintorni.
Infine questo sito, che analizza ancora (forse in modo più semplice) la cabala.
Per approfondire esiste anche un canale Youtube, che si chiama appunto Kabbalah TV Italia.
Sempre da Youtube prendo questo breve filmato tratto da una trasmissione di Odeon TV, Rebus, in cui il rabbino Arie Ben Nun spiega in modo semplice è chiaro, cosa sia la Kabbalh.




Juan Segundo

Nessun commento:

Posta un commento

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...