Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

sabato 20 novembre 2010

Sul biotestamento: una segnalazione

Ancora una segnalazione. Questa volta di un post di Daniele sul biotestamento, sicuramente suscitato dallo scalpore sollevato, chissà poi perché, dall'intervento di Saviano nella trasmissione 'Vieni via con me' di lunedì scorso. Avevo intenzione anch'io di postare qualcosa a riguardo, magari allargando un po' l'orizzonte, ma per il momento vi segnalo l'articolo di Daniele, che ha il merito, comunque, di dire la sua su un argomento che sembra un tabù. Sarà che non si parla né di Avetrana, né della Tulliani (roba vecchia, ormai!), né della Carfagna e delle sue possibili dimissioni? O sarà che è soltanto una piccola storia ignobile?
TIM

8 commenti:

  1. Confesso che lo reputo un argomento tabù (a livello personale, s'intende). Pensa che a suo tempo ho ricevuto la lettera del ministero della sanità in cui invitavano a riempire un modulo per decidere se volevo essere o no donatore di organi, e non l'ho mai compilato... Solo a pensare a queste questioni connesse alla morte, mi viene un blocco psicologico.

    RispondiElimina
  2. Io sono donatore di organi, iscritto all'AIDO da 30 anni, a suo tempo compilai il famigerato tesserino del Ministero della Sanità e porto entrambe le tessere nel portafoglio. Io non ho paura della morte, forse per incoscienza, forse perché penso di avere ancora un po' da vivere e rimuovo inconsciamente il pensiero. Ho solo paura di morire soffocato, della mancanza di aria in se, dei luogi piccoli e stretti; ma comunque penso che una volta che si chiudono gli occhi, qualsiasi cosa te la sei lasciata alle spalle, nel bene e nel male e, soprattutto, non ci puoi fare niente. Spero, come ho detto, di fare un post su questi argomenti, ma il succo deol discorso sarà comunque questo.
    Temistocle

    RispondiElimina
  3. Per Ariano, vedilo come argomento che parla della VITA e non della morte. Si parla della dignità della vita.
    Io parlo tranquillamente della morte, sarà che mi ha aiutato il buddhismo ma la vedo come cosa che fa parte della vita, così come il freddo fa parte del caldo.

    Grazie TIM che hai parlato della donazione di organi.
    Io sono favorevolissimo e vorrei sapere come fare per far parte dei donatori d' organi. Sono ateo, ma comunque sia gli organi dopo la morte non servono a un bel niente.
    Il mio desiderio dopo la mia morte ( quando sarà spero il più tardi possibile ahahahah ) è di donare tutti gli organi possibili e infine quel che rimane ridurlo in cenere.
    Per la cremazione ad esempio lo Stato neanche viene incontro per colpa sempre di sta cavolo di religione del cacchio.
    I documenti che bisogna fare al comunque se non erro vanno anche aggiornati. E se uno poi si scorda???
    La religione ha rovinato tutto e tutti e nessuno se ne rende conto.
    La morte non esiste, è una continuazione della vita.

    RispondiElimina
  4. @ Daniele: per la donazione degli organi basta andare in una sede dell'AIDO e fare l'iscrizione (gratuita). Lì, o sul sito AIDO, ti daranno tutte le indicazioni. Anch'io ho scelto la cremazione, lasciandolo detto a chi mi sta vicino; penso derivi dalla mia convinzione che le persone vadano apprezzate e rispettate in vita, e che il ricordo debba essere 'puro', cioé non ci deve essere niente che mi 'obbliga' a ricordare (un posto dove andare, una fotografia). E comunque dopo 30-40 anni non c'è più nessuno che si ricorda di te, perciò tanto vale.
    Temistocle

    RispondiElimina
  5. Hai scritto GIUSTISSIMO Tim!
    E' proprio vero che andiamo daccordo su tutto!!
    Io avevo scritto anche una poesia sul 1 Novembre.
    Sono contro quella festa e contro i cimiteri.
    Le persone vanno adorate, compiaciute, amate OGGI,
    oggi bisogna regalare una rosa alla nostra mamma e non quando avrà la sua tomba.
    Loode lodee lodii lodaa a TIM!!

    Ah un P.S. personale
    Lo sfondo nero e il testo bianco mi dà un pò fastidio gli occhi,
    copio il tuo post su blocco note
    e lo leggo.
    Non è una critica eh!

    Continua così che vai forte!
    Ciao TIm!!

    RispondiElimina
  6. @ Daniele: accetto anche e soprattutto le critiche, quindi ben vengano. Ho provato molti sfondi ma questo mi è sembrato il migliore. Vorrei cambiarlo (ogni tanto è bene cambiare nella vita, anche gli sfondi dei blog!) ma non ho trovato molta scelta.
    Temistocle

    RispondiElimina
  7. E' vero Tim! Io lo sfondo me lo son fatto io.
    Comunque io ho parecchi sfondi se ne vuoi qualcuno te li invio via mail eh!
    Ne ho due del Siddhartha chissà son di tuo gusto.
    Io a volte vado per la via "monotona"
    lascio lo stesso sfondo per 3 anni poi lo cambio hauahuahauhauhauha

    RispondiElimina
  8. @ daniele: inviami qualcosa via mail (magari sul buddha) e cercherò di cambiarlo, anche se la mia conoscenza del computer da questo punto di vista è pari a zero. Penso che buddha e ghandi non dovrebbero litigare, in fondo sono due risvegliati.
    Temistocle

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...