Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

martedì 6 marzo 2012

Felici acquisti della domenica (e non solo)

Segnalo alcune new entry nella mia libreria, testi acquistati domenica al mercatino (tranne i primi due che non avevo segnalato prima e inserisco arbitrariamente qui).


Magia Rossa di Gianfranco Manfredi  (ed. Gargoyle Books )
Riverwatch di Joseph Nassise  (ed. Gargoyle Books)
Masche di Fabrizio Borgio (Fratelli Frilli Editori)
La chiusa n. 1 e La prima inchiesta di Maigret di Georges Simenon (Adelphi)
Troppi morti commissario Marè di Mario Quartucci (Robin Edizioni)
Harry Bosch collection-2 (comprende: L'ombra del coyote e Musica Dura) di Michael Connelly (ed. Piemme).


Totale speso (per tutti e sette i libri, e tenendo conto che ho fatto anche degli scambi): 16 euro.
Solo una piccola considerazione sulla Collana Luoghi del delitto della Robin Edizioni; e per farlo riporto quello che la stessa casa editrice scrive a introduzione dei testi in catalogo: 
Città e territori teatro di delitti e misfatti sono i protagonisti della collana insieme a personaggi che il pubblico, storia dopo storia, può imparare a conoscere, riconoscere e amare. Attraverso le inchieste e la personalità del detective di turno i lettori possono indagare aspetti sconosciuti di città notissime o di intere regioni. Ogni volume è arricchito da un'introduzione che vuole offrire un ritratto curioso e accattivante del luogo del delitto e dei suoi abitanti, raccontandone paesaggi, caratteri e tradizioni. Niente di nuovo, ci ha pensato anche l'amico Glauco con le mappe linkate nei suoi libri: far conoscere i posti attraverso la scrittura, non come semplice descrizione, ma come protagonisti della storia. Ma l'idea è interessante.


TIM

8 commenti:

  1. Beato te che hai i mercatini sottomano
    Ottimo:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mercatini (e i negozi) dell'usato sono un pozzo di sorprese, sia che cerchi la rarità sia che vuoi l'ultima uscita a metà prezzo. Io ho letto negli ultimi 10-12 anni praticamente solo attingendo all'usato!

      Elimina
  2. Sono secoli che non frequento più i mercatini dell'usato... Colpa del tempo che scorre troppo in fretta, e delle mille cose che mi frullano sempre in testa :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure potrebbe anche essere un momento per staccare la spina e vivere per qualche ora in un mondo diverso, fantastico, dove il tempo si è fermato e ci purifica dai ritmi della società moderna (come diceva quella pubblicità!)

      Elimina
  3. E a chi lo dici! Saranno secoli che non mi riesce più di staccare la spina in questo modo. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come in tutte le cose, se si vuole si può, basta trovare i tempi e i modi giusti!

      Elimina
  4. Maledizione... da me i mercatini sono un miraggio!
    E anche il tempo. <>

    RispondiElimina
    Risposte
    1. peccato, perché sarebbe anche un enorme risparmio! Potresti provare a lanciare uno scambialibro nella tua zona, con annunci su ebay o qualche giornalino gratuito, e chissà che non venga fuori qualche amante dei libri del genere che prediligi.

      Elimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...