Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

martedì 24 aprile 2012

Sei tutti noi, mister Mana!

Sotto quel panama,
c'è una testa che fuma!
Non si può mettere Paolo Conte nella playlist dell'MP3.
Non per snobbismo, ma perché dopo aver ascoltato una decina di pezzi, anche se di autori i più svariati, appena scattano le prime due note di pianoforte, dici subito: questo è Paolo Conte.
Ecco, Conte rompe un ritmo e ne crea uno diverso. Allora è meglio metterlo a parte, per fatti suoi, perché Conte non può esser lì e ascoltato casualmente. Conte (il maestro orchestrante, non l'allenatore!) non ti può capitare, lo devi cercare.
Forse è una prerogativa di chi abita nell'Astigianistan.
Ora, tra i fortunati abitanti di quelle colline, ce n'è uno che sta per dar vita ad una tenzone tutta particolare, dove i concorrenti sono sé e... sé medesimo.
Si può scrivere un romanzo in sei giorni sei? Non un raccontino, non una roba da poche righe; proprio un romanzo.





Bene Davide Mana ci prova.
Otto ore minime di scrittura al giorno, per sei giorni. Il target sarebbero 60.000 parole, ma 48.000 (1000 parole all’ora… hmmmm **) sarebbero già un buon traguardo.
Niente a che vedere con me che apro il file dove ripongo le poche e confuse idee sull'ultimo episodio del commissario Bacone e poi filo a catapultarmi su qualche stupido giochino on line, ma di quelli proprio da lattanti (che mio nipote di 6 anni mi sputerebbe in un occhio!).
Lui, il dottor Mana, dice di avere tutto:
Ho la struttura.Ho una outline di massima.Ho un buon cast di personaggi.Ho due directories piene di foto, mappe, ritagli di giornale, liste, appunti.Ho una pila di libri con un sacco di post-it che spuntano dalle pagine.Ho il software e la conenssione al web.Ho la musica.Ho provviste e generi di conforto.Ho una voglia dannata di scrivere questa storia. E dimostrare che si può fare.
C'è anche un premio:
... se arriverò in fondo, c’è un libro che ho una gran voglia di leggere che mi potrò ordinare.
un bicchiere
di quello buono!
E noi staremo lì (beh, poi ognuno fa quello che vuole, ben inteso!), a tifare per lui. E a mezzogiorno del primo maggio, l'aspetterò fuori dal cancello con un piatto di pasta aglio olio e peperoncino e (anche se lui è astemio) una bottiglia di Cirò rosso riserva.
Al limite, un bicchiere me lo faccio io.

TIM

16 commenti:

  1. bei personaggi

    Conte e Mana
    e Max sopratutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i miti non vengono mai da soli!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. E io porterei il Solopaca e la Falanghina.
    Accidenti! Dimenticavo che il Mana è astemio...vabbè vorrà dire che sul vino ci sacrificheremo noialtri. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco il Solopaca, ottimo! Comunque si potrebbe allargare la cosa e fare una bella gita fuori porta; come il racconto del commissario Bacone!

      Elimina
  4. Capo, facciamo il primo maggio a mezzanotte (non fai in tempo a voltarti, che questi ti tagliano dodici ore di lavoro!)

    Come ho già detto altrove, non è detto che io ci riesca.
    Ma se non ci provo adesso, non ci provo mai più.
    E se dovesse funzionare... ah! se dovesse funzionare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, vada per altre 12 ore. ... e se non dovesse funzionare, resti sempre un... Magnum!

      Elimina
  5. [quoto]Otto ore minime di scrittura al giorno, per sei giorni. Il target sarebbero 60.000 parole, ma 48.000 (1000 parole all’ora… hmmmm **) sarebbero già un buon traguardo.[quoto]

    Si vede che non ha bisogno di lavorare... ^_^
    Ovviamente scherzo. Si può fare, basta chiedere una settimana di ferie e... ottenerle! Però, con la mia cervicale, dovrei comunque staccare ogni ora, per almeno una mezz'ora, altrimenti rimango bloccato alla scrivania!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, visto che il contabile sei tu, fai pure il conto di quanti giorni diventerebbero a quel ritmo, con la pausa di una mezz'ora ogni sessanta minuti. E provaci anche tu (ferie permettendo!).

      Elimina
  6. Vabbe, male che vada lo finisce il fine settimana dopo! :)

    Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. herr doctor mana è un tipo preciso, e se ha detto questa settimana, deve essere questa settimana, altrimenti farà harakiri!

      Elimina
    2. Vabbe'... ma avrà iniziato? A questo punto a che punto starà? Non ho nemmeno capito se ha un blog e qual è il suo (ormai sono quasi un profano quando si parla di scrittura online! :(

      Simone

      Elimina
  7. se tu da bravo studente seguissi quello che succede in giro, sapresti qual'è il blog del doctor mana e saresti informato dai suoi post giornalieri sull'avanzamento lavori!

    RispondiElimina
  8. Ah allora mi sa che non ho trovato il blog giusto perché non è aggiornato, o forse è aggiornato ma non l'ho capito. Però l'ho appena segnalato pure io!

    Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok, adesso puoi andare a dormire sapendo di aver fatto la tua buona azione quotidiana.

      Elimina
    2. Ahaha, no dopo cena devo studiare almeno 2 3 ore che sto indietrissimo. Altro che scrivere libri!!! :)

      Simone

      Elimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...