Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

martedì 29 maggio 2012

Chi è Odette?

Odette non è una sposa con gli occhi pieni di speranze per un futuro radioso, innamorata del suo uomo, bello nella sua divisa nera e con le sue idee chiare su ogni cosa. Non porta rose all'altare, ma desideri imparati dalle tradizioni: figli, umiltà, obbedienza.
Odette non è un'impavida pilota di bolidi fumosi e rombanti che tagliano le italiche strade. Non indossa cappelli di cuoio a mo' di casco e occhialoni che le fasciano il viso. 








Odette non è un'intrepida paladina dei diritti delle donne che si avventura sulla spiaggia sbeffeggiando la morale vecchia e incanutita, mostrando gambe nude sotto costumi da bagno all'avanguardia.








Odette non è una diva che fa sognare gli uomini e fremere d'invidia le donne. Non ha sguardi persi nel nulla del destino ignoto, cerchi di perle che le incorniciano il volto pallido.














Odette è il mio tumblr.
Leggete e diffondete.














TIM

12 commenti:

  1. ci sei caduto anche tu: ti seguo
    il titolo è molto bello:-)

    RispondiElimina
  2. Bello come titolo , mi piace molto.:)

    RispondiElimina
  3. Anche tu ti sei fatto prendere dalla Tumblr-passione? ^^

    RispondiElimina
  4. @ Ferru, Nick, Glauco: beh, l'ho fatto solo perché volevo proporre le vignette. Il problema è che non ho la minima idea di come funziona la cosa, finora sono riuscito solo a postare quello che ho messo e a inserire il titolo, ma niente di più. Devo ancora imparare a interagire ed ad arricchire la pagina con i link che mi servono (specie quello al blog). Piano piano spero di arrivarci. Magari col vostro aiuto. Il nome Odette è venuto spontaneo, ed è nato così: sabato stavo seguendo la diatriba sul volume di Deinos e pensavo alle atmosfere rinascimentali di Forlani, Poi ho immaginato quelle che Ariano ha ricreato per il suo racconto di qualche tempo fa, negli anni '20 e ho pensato che mi sarebbe piaciuto affrontarle un po' ed è nato nella mia testa il nome: Odette. Nello stesso istante ho pensato che potevo chiamare qualcosa con quel nome e non so perché l'ho collegato al Tumblr. Due più due fa quattro e nel giro di mezz'ora era tutto fatto.

    RispondiElimina
  5. Adesso devi darti da fare su due fronti, doppio lavoro! Ovviamente hai il mio sostegno ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, come sempre! non penso comunque che ci sarà un impegno maggiore, nel senso che sarà un posto dove mettere cose molto veloci, e se dovessi vedere che mi porta via troppo tempo non ci penserò due volte a chiudere.

      Elimina
  6. Un nuovo appiglio contro la mediocrità online.U_U
    Complimenti, ovviamente vengo a seguire pure quello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ma ci troverai ben poco, voglio fare solo un esperimento, anche perché non ho ancora idea di come funzioni bene la cosa.

      Elimina
  7. Off topic: bella la foto del Semovente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un carro che ho fotografato nel parco di Bergamo, ma non so di cosa si tratta precisamente.

      Elimina
  8. Odette, noi ci conosciamo già... :)

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...