Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

martedì 25 ottobre 2011

Vota e fai votare: il migliore e il peggiore (II°)


qui

Dopo l'enorme insuccesso della prima puntata del mio blog-voto su il migliore e il peggiore libro letto di SF hard, sono di nuovo qui.

Perché insuccesso? Sicuramente 4 risposte sono effettivamente poche, e poi, soprattutto, mi sono reso conto di aver reso un cattivo servigio al buon Angelo, che per la SF italiana (in particolare) si sta impegnando allo stremo, mettendola troppo sullo scherzo.
Dunque i risultati della scorsa settimana sono stati questi:
I migliori: Ringword (L. Niven), La fattoria degli animali (G. Orwel), Schild's Ladder (G. Egan), 2001 Odissea nello spazio (A. Clark) tutti con 1 voto. (Aggiornamento: Terra (D. Brien))
I peggiori: La guerra contro gli Chtorr (D. Gerrold), Mozart di Atlantide (S.M. Navarra), Solaris (S. Lem) anche questi tutti con 1 voto.
(Aggiornamento: qualcosa di L. Niven)
Naturalmente io non conterei il voto di S.M. Navarra quanto al peggiore, per ovvi motivi.
Bene, la settimana scorsa ci siamo divertiti. Ora vorrei che cominciassimo a fare sul serio. So' che siamo tutti in grado di farlo, che siamo tutti preparati e che io non avrei dovuto mettere la tettona in copettina. Chiedo venia, ma mi sono fatto prendere la mano.
Così questa settimana vi sottopongo un'altra corrente della SF. Votate per

IL MIGLIORE E IL PEGGIORE

libro di SF New Wave, che annovera (da quello che dice sua maestà Wikipedia) il mio Philip K. Dick.
Una curiosità: tutti sapete che io sono un fan sfegatato di Dick, eppure non mi sono fatto ancora un'idea di quale sia il suo vero secondo nome. Infatti, secondo Wiki e molti altri autorevoli siti la K. starebbe per Kindred (il cognome della madre), per altri starebbe per Kendrad. Certo c'è poca differenza e poi quello che conta è ciò che ha scritto. Mi pare però che il parere dell'Enciclopedia on line per eccellenza sia il più plausibile. Fatemi sapere se avete notizie sulla cosa. A proposito, se vi può far piacere, ho scoperto da poco un ebook gratuito che si qualifica addirittura come Enciclopedia Dickiana di A. Caronia e D. Gallo: La macchina della paranoia. Ci sto dando un'occhiata con calma e quanto meno posso dire che si tratta di un'opera benemerita e completa, almeno dal punto di vista delle informazioni, visto che analizza tutte le opere del maestro.
Lascio ora mouse e tastiera a voi e aspetto i vostri voti. Naturalmente potete votare ancora anche sull'altro tema, basta che lo specifichiate nel commento.
Buon divertimento!

TIM


14 commenti:

  1. Io sapevo Kindred, ma potrei sbagliare...Vediamo il miglior libro new wave?
    Per me Il LUNGO MERIGGIO DELLA TERRA di Brian Aldiss
    e il peggiore, ci metto un racconto di Spinrad ANGELI CANCEROGENI.
    Ciao.
    P.s
    Silviett e il trota ti vogliono a Roma, dicono che bisogna sbrigarsi a fare le riforma delle pensioni, perchè solo inc.. gli italiani, oops volevo dire solo con le riforme potranno avere i soldi per pagarsi i futuri bunga bunga.

    RispondiElimina
  2. @ Nick: questa volta non raccolgo la provocazione. Conosco il romanzo di Aldiss ma non il racconto di Spinrad. Speriamo che il tuo voto dia il là a qualche altro/a figliolo/a di buona volontà.

    RispondiElimina
  3. Ho finito proprio ieri di leggere "Ma gli androidi sognano pecore elettriche?"... però avendo letto solo due libri che appartengono al genere ed entrambi di P.K. Dick, non sono in grado di rispondere al sondaggio... anche se, basandomi su questi due romanzi e basta, ti dico che il più bello è Minority Report e, per esclusione, il più brutto l'altro... :)

    RispondiElimina
  4. Anch'io sapevo Kindred, ma la mano sul fuoco non ce la metto :)
    Per quanto riguarda il migliore, e sai bene quanto condivido la tua stessa passione per Dick, voto "Guaritore Galattico", una delle opere più visionarie e oniriche che abbia mai letto.
    Per il peggiore... beh, non ho una formazione così profonda del genere da riuscire a incoronare un "peggiore fra tutti", quindi rinvio questo giudizio ad un altro momento.

    Narratore

    RispondiElimina
  5. Sono competente sull'argomento più o meno quanto posso esserlo in fisica nucleare... :-(

    RispondiElimina
  6. @ Fra e Narratore: non vorrei aver influenzato i votanti parlando di Dick. Il mio voleva solo essere un piccolo omaggio a lui e alla sua scrittura. Però sono contento che tutti e due abbiate letto le sue opere. Sono d'accordo col giudizio di Francesca, mentre mi stupisce (positivamente) il voto di Narratore, non essendo il Guaritore tra i più famosi di Dick.

    RispondiElimina
  7. @ Ariano: come me se dovessi parlare di cyberpunk o hardboiled. Io in effetti sono un ignorante in materia letteraria, nel senso che ho letto e leggo tantissimo, ma non sono in grado di 'catalogare' quello che ho davanti. Certo so' riconoscere una fantascienza da un noir, ma dire con precisione dove finisce una SF e dove inizia un fantasy non fa per me. D'altra parte per me l'importante è leggere una storia con gli occhi di chi l'ha scritta e cercare di capire che visione ha l'autore della vita e del mondo.

    RispondiElimina
  8. Ah, mi sono perso la votazione sulla hard sf (i miei titoli sarebbero stati Terra, di David Brin, come migliore, e... mah, probabilmente qualcosa di Larry Niven...)

    Sul meglio e il peggio della New Wave... hahaha, se solo fosse possibile determinare i limiti e gli ambiti della new wave...
    Comunque, il meglio è quasi certamente Nova, di Samuel R. Delany.
    Il peggio... se ci metti Dick, nella New Wave, allora Giù nella Cattedrale non scherza.
    Ma a mio parere, Einstein Perduto, sempre di Delany, ci sta anche bene.

    RispondiElimina
  9. Ah, dimenticavo - a me risultava Kendred/Kindred.

    RispondiElimina
  10. @ Davide: addirittura un parere del venerato maestro!? quale onore! su Kendred/Kindred ho sempre trovato disparità di opinioni (con netta propensione per la seconda ipotesi, però). Sui titoli, grazie per aver recuperato dalla volta scorsa; andrò ad aggiornare i commenti lì e questo post. E' ben strano comunque che lo stesso titolo sia messo tra i migliori (narratore) e tra i peggiori (tu). Io naturalmente non mi pronuncio, ma...

    RispondiElimina
  11. Cioè, non vinco nemmeno per il peggior romanzo essendo l'unico concorrente e votandomi da solo?! Mi sa che mi darò all'ippica!

    Simone

    RispondiElimina
  12. @ Simone: dai, sù, non piangere. Se vuoi farò un post in cui proclamero Mozart di Atlantide il peggior romanzo di SF in assoluto, passato, presente e futuro. Basta che paghi!

    RispondiElimina
  13. Scusa Tim se rispondo solo ora alla tua perplessità sul mio voto.
    Il Guaritore Galattico è uno dei primi che ho letto di Dick, forse per questo lo apprezzo ancora oggi (al punto che ho costretto un paio di amici a leggerlo, ottenendo anche dei riscontri positivi).
    Cmq il mio voto non è stato influenzato da quello che hai detto tu: adoro Dick, lo metterei in ogni podio possibile :)

    RispondiElimina
  14. @ Narratore: le mie non erano perplessità, solo constatazioni. I gusti di ognuno sono personali e tutti ammissibilissimi; altrimenti non ci spiegheremmo come ad una ragazzina di 20 anni possa piacere un vecchio di quasi 80 anni come berlusconi! tenendo conto del fatto che lui dice di non pagare nessuno!

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...