Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

sabato 18 febbraio 2012

Diciamo: No alla riduzione in schiavitù dello scribacchino!

qui
Metterò presto on line una petizione da firmare e inviare al Ministro del Lavoro Elsa Fornero.
Si tratta di una proposta di legge mirata ad eliminare la riduzione in schiavitù della casta degli scribacchini.
Si sa, infatti, che questa categoria ha la caratteristica di abbinare sempre l'uscita di un nuovo concorso ad una reazione orgasmatica di panico ed eccitazione contemporaneamente.





Da una parte c'è la consapevolezza che non si riuscirà mai a produrre qualcosa di decente per ogni occasione; dall'altra si reagisce ad impulsi inconsulti della psiche che impone di arraffare tutto quello che si trova in giro.
E allora ogni vento che porta sentore di concorso, prova d'autore, piccolo esperimento, ecc. diventa burrasca e non c'è verso di chiudere la porta che conduce al neurone letterario: quello entra e fa sconquassi. Sconquassi che si esplicitano in giornate passate a scervellarsi su: cosa scrivere; come far rientrare la storia nei parametri richiesti (ma perché poi devono essere per forza 600 caratteri? e come li calcolo compresi gli spazi? e...); la data di scadenza è lontana, ma si sa che in queste cose arrivi-sempre-all'ultimo-minuto; e allora comincio fra una settimana ma devo controllare l'altra scadenza.
È una vitaccia!
Adesso ci si è messo anche Ferru col suo dedica un racconto al tuo autore preferito due.
C'è da dire che la colpa è anche nostra. Perché quando lui ha iniziato sotto sotto a fare le prime battute tipo: ho pensato che forse..., mi piacerebbe...; mi sembra che lo scorso anno..., e via dicedo, avremmo potuto sparare un bel: **/*!??*! e la cosa sarebbe morta lì. Invece abbiamo voluto fare i buoni, gli educati e ora ben ci sta.
Perché ricordatevi che siamo ancora nei tempi per Racconti scelti della pandemia gialla, del crucco Alex (a proposito, da quando ha rimesso la foto dove compare impomatato in berlina d'ordinanza è più ganzo, fa più chic, non trovate?).
Così ci piace!
Purtroppo le brutte notizie non vengono mai da sole, perciò a leggere bene nei blog dei vicini di cella ci sono tutte le avvisagli per almeno altri due-tre richieste di partecipazione a concorsi, oltre a tutti quelli che vengono da case editrici, gruppi letterari, semplici esagitati della blogosfera.
Mi vengono sotto mano, solo per fare qualche nome, il Concorso di Scheletri; il progetto Risorgimento di tenebra (ho preso uno per tutti: Germano) del gruppo Moon Base... e si potrebbe continuare così.
Avete qualche altro titolo da fare?
Ho detto.


TIM

14 commenti:

  1. No, io non ne ho altri. Certo però che sono proprio degli assassini. :D LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche perché poi alla fine inizi a scrivere per tutti e non ne concludi nessuno. Allora per evitare sprechi di tempo è meglio non cominciarne nessuno!

      Elimina
  2. Be' Tim, ti sei guadagnato la mia raccomandazione LOL

    PS. grazie, grazie mille:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De nada, anzi, come dico sempre io: dovere, solo dovere! e comunque una raccomandazione non fa mai male!

      Elimina
  3. Per me gli scribacchini sono contenti di farsi schiavizzare, per cui se fossi al posto tuo li lascere in pace!!! :)

    Simone

    RispondiElimina
  4. Ahimè, io ho già dato forfait a Alex. Il Risorgimento ha avuto il mio contributo (magari fosse vero in senso estensivo, ma mi accontento del concorso MB) e per Ferru ho già il lavoro pronto, domani glielo posto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vado a leggerlo subito con molto piacere!

      Elimina
  5. Mah... io ho smesso di partecipare ai concorsi. Me ne concedo al massimo due all'anno. E puntualmente finisco male... ma sono spunti per lavori che poi propongo a voi (nel 2011 sono nati La Taverna di Dioniso e Mauro Bianchi!).

    Quanto al concorso di cui parli... ho già scritto diversi omaggi ai miei autori preferiti: Un bel romanzo dedicato a Patrick O'Brian, tre ebook dedicati a Go Nagai, etc etc etc...
    Già Dato!

    RispondiElimina
  6. Ottima scelta, specialmente per noi lettori. Il mio post era solo uno spunto umoristico, e spero sia riuscito simpatico, per segnalare il concorso di Ferru.

    RispondiElimina
  7. Mi piace la voglia e la forza che ci mettete nel portare avanti le battaglie. Sono il vostro sancho panza.
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sentir parlare di sancho panza mi fa venire in mente anzitutto la canzone di guccini (don chisciotte) prima ancora che l'eroe di cervantes. e dalla canzone traggo il binomio realistico/idealistico. e sempre da guccini mi viene in mente una frase di L'Avvelenata: "fate bene, voi che potete, ad aver le tasche piene e non solo i coglioni". Avere qualcuno che ti riporta coi piedi per terra fa sempre bene!

      Elimina
  8. Ehilà bella gente, ma lo sapete che vi ritengo responsabili di favoreggiamento e istigazione allo scarabocchio... che ho spudoratamente inviato sul blog di Ferru?

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anzitutto benvenuto nel mio garage (lo dico con aria di finto non chalance)! e comunque per questi reati abbiamo già chiesto la depenalizzazione, ma pare che ormai il numero possibile previsto di reati da depenalizzare è stato ampiamente superato dal berlusca. Speriamo nel prossimo secolo.

      Elimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...