Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

sabato 21 maggio 2011

E poi dice che uno si butta a sinistra!

Post per... augurare un buon fine settimana.
E così faccio anche un consuntivo di queste due prime interviste possibili, quella a Simone M. Navarra e quella a Nick Parisi.
Sono davvero soddisfatto perché ho visto che i contatti sono schizzati in alto (per me 35-40 visite al giorno sono come essere nel paese di Bengodi!). E questo non tanto perché ho capitalizzato presenze, cosa che può far piacere ma non è tutto, ma perché ho visto che vi siete interessati alle storie degli amici di cella virtuale, alla vita dei blogger che leggiamo ogni giorno. Questo era lo scopo che mi ero prefissato. E per ora mi sembra di averlo raggiunto.
Ora due-parole-due sugli altri lavoretti in corso.
E' un momento in cui molti stanno sfornando spin off o riedizioni del proprio Survival Blog. Saranno le coincidenze, ma anch'io da qualche giorno ho rimesso mano al mio lavoro. Sto rivedendo capitolo per capitolo il testo e scrivendo un capitolo finale a sorpresa. Non ci saranno modifiche nella storia: Theo morirà sempre e Carlo lancerà il suo grido d'aiuto via mail. Ma questo ulteriore capitolo darà probabilmente un senso nuovo a tutta la storia.
Un dubbio che finora mi resta è come trattare i link presenti nel testo. Mi sono messo infatti nei panni di chi, magari, potrebbe leggere il SB da un lettore ereader non collegato ad internet (come il mio Cybook) e mi sono chiesto: a cosa si riferiscono questi link? che altra storia è quella cui si rimanda? E visto che mi piace far conoscere, attraverso la mia, le storie degli altri blogger, per dare anche una visione più d'insieme di cosa è stato il Survival Blog in termini di partecipazione, scrittura, emozioni date e ricevute, penso che dovrò trovare una soluzione alternativa. Molto probabilmente farò così: eliminerò i link dal testo, mettendoli in nota -e quindi dando comunque un riferimento virtuale a chi ha la possibilità di andare a vedere immediatamente- e racconterò quello che non si può più cliccare. Certamente il testo diventerà più lungo e, forse più complesso, ma sarà più comprensibile a tutti.
Spero poi di riuscire questa volta a dare anche una presentazione meno approssimativa al prodotto, con una copertina meno minimalista del solito e, speriamo, più accattivante, visto che contrariamente a quello che si dice, l'abito (spesso) fa il monaco. Ma pensiamo a una cosa per volta.
Infine, mi sono messo in una brutta situazione. Ho accettato di partecipare alla giostra letteraria di Davide ettepareva Mana. Non l'avessi mai fatto! Sono due notti che non dormo e se anche riesco ad appisolarmi un attimo vedo gli occhi spiritati del faccione del paleontologo, il quale si china su di me e minacciandomi con il fossile di un virus mortale del cenozoico, mi intima di consegnargli il mio capitolo del racconto. Peggio che gli esami di stato nel lontano 1979 (si può considerare preistoria anche quella data?). Ma io dico, gente come quella non dovrebbe essere rinchiusa in appositi spazi vitali e fatta accoppiare solo all'interno del gruppo stesso?
E poi dice che uno si butta a sinistra!
TIM

12 commenti:

  1. E pensa che io ho una gigantografia del Mana che torreggia su di me e dice: "Lavora schiavo. Lavora."LOL
    Riguardo al S.B sto pensando di attuare finalmente una volta terminata la storia col Mana che sia finalmente arrivata l'ora di partire col nostro progetto, quello di "S.B le storie non raccontate". Pensavo di coinvolgere il Ferru e qualcun altro.
    Anche io sto finendo di preparare il mio S.B, credo che invece di mettere i link metterò delle note per spiegare quello che succede agli altri amici; magari fai tu così.

    RispondiElimina
  2. Grazie per il suggerimento. Un qualche sistema alla fine si troverà, l'importante è conservare l'integrità del progetto iniziale.
    Quanto a Davide, beh, comunque vada, se non ci fosse bisognerebbe inventarlo (ma magari in un mondo parallelo, che dici?).
    Temistocle

    RispondiElimina
  3. Il problema dei link me lo ero posto anche io. Credo che alla fine io li lascerò dentro come erano in origine. È vero che chi legge su reader non dotati di collegamento internet (anche il mio rientra tra questi) non potrà navigare subito i link, ma comunque se apre lo stesso file dal computer potrà cliccarli tutti e approfondire come meglio preferisce! :)
    In ogni caso sto cercando di rendere il più autoconsistente possibile il mio SB.

    Ciao,
    Gianluca

    RispondiElimina
  4. Lasciate i link, che male non fanno (in altre parole, ha ragione Gianluca ^_^)

    RispondiElimina
  5. @ Alex: certo detto da te acquista un'aura magisteriale! comunque dovrò decidere e penso che ci penserò bene, magari provando a fare qualche prova incrociando un capitolo con link e uno senza e provando a fare leggere in giro.
    @ Gianluca: ti ho risposto in pvt.
    Temistocle

    RispondiElimina
  6. Mi sa che l'unico che non si sta più occupando del suo Survival Blog sono solo io. ^__^
    Mi accontenterò di leggere i vostri.

    RispondiElimina
  7. @ Edu: eppure se fossi in te ci penserei su seriamente. Il tuo contributo è stato importante perché è un punto di vista totalmente diverso e spiazzante.
    Temistocle

    RispondiElimina
  8. @ Edu.
    Sono d 'accordo con Tim. Pensaci su.
    Ciao.

    RispondiElimina
  9. @ Nick: sono d'accordo anch'io con te che sei d'accordo con me.
    Temistocle

    RispondiElimina
  10. @ Tim,
    l'importante è capirsi.

    RispondiElimina
  11. Temi...scusa la confidenza..ho un'unico appunto da fare per rendere più fruibile il tutto. Per le domande utilizza un carattere più grande. Pultroppo il poco tempo ultimamente mi sta centellinando le presenze...e poi sono un paio di centinaia i post che seguo...sto proprio fuso...;-)

    RispondiElimina
  12. @ Mark: provvedo subito. Grazie.
    Temistocle

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...