Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

lunedì 16 maggio 2011

Tre segnalazioni: nuovo blog, un po' di referendum e un po' di... mancanza di pudore

Oggi giornata di segnalazioni.
Un nuovo blog e il post di una vecchia conoscenza che affila le armi in vista del 12 e 13 giugno.
Cominciamo dalla novità. 
FraMoretta ha aperto un blog. E visto che si tratta di un blog che, sentendo le sue intenzioni, dovrebbe occuparsi di libri, fumetti, film con qualche puntatina nel folclore popolare. (In particolare di miti e figure poco note),  non può che essere il benvenuto in questo garage. Insomma un altro mattoncino lego nella costruzione di quell'impalcatura che forma la casa di una cultura sempre più alla portata di tutti, che fa conoscere quello a cui magari noi non arriveremo mai per mancanza di tempo, di scarsa conoscenza, forse di capacità di addentrarsi in certi vicoli. E così più siamo e meglio è, meglio riusciamo a guardare dal buco della serratura della scrittura, di tutta la scrittura (e la cultura) in tutte le sue venature.
L'unica cosa che chiedo a FraMoretta, e penso è una richiesta di tutti, è quella di essere sempre sincero nelle sue segnalazioni, senza farsi prendere dalla fregola della recensione dotta e, magari, di parte. Che sono cose ad un certo punto, se si finisce in strani giri, possono capitare. Sempre la verità tutta la verità, nient'altro che la verità! Anzi ci sarebbe un'altra cosa che gli vorrei chiedere: rimettiti quella maschera!
Seconda segnalazione è il post di Daniele sui referendum. Avrei voluto fare anch'io una roba del genere, ma visto che il suo pezzo mi ha preceduto, anche come impostazione, faccio finta di averlo scritto io stesso! Posso, Daniele?
Infine, e questo non era previsto ma entra di diritto nel mio garage come esempio di quello di cui NON abbiamo bisogno per far riappropriare gli italiani, grandi e piccini, della propria testa, questa notizia, che si commenta da sola. A questo punto mi aspetto da questi signori un'anatema contro tutti i videogiochi basati sulla violenza fisica e psicologica, pieni si armi, sangue e combattimenti vari. Che poi ritengo, ma forse a torto perché non frequento l'ambiente, siano il 90% del materiale sul mercato.
TIM

17 commenti:

  1. Ben fatto! Del referendum bisogna parlarne e credo che lo farò anche io nei prossimi giorni, ma tu hai fatto meglio di come avrei fatto.
    Ho citato anche io il nuovo blog di Fra, certo quando si dice la sincronicità. Certo i consigli che gli fai tu sono condivisibili ma io sono convinto che "il ragazzo si farà".
    Ciao, sempre ottimi i tuoi post.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio per avermi segnalato TIM e non preoccuparti,esporro sempre la mia opinione,non quella di altri. In quanto alla maschera...beh mi sa che mi conviene farmi un altra faccia.

    RispondiElimina
  3. Il referendum speriamo che vada bene, anche perchè sono questioni importanti.

    RispondiElimina
  4. Almeno che votino tutti questi popò di liberali e democratici e garantisti e costituzionalisti e vattelapesca. Raggiungere il quorum mi pare il minimo livello di decenza a cui si possa mirare, soprattutto considerando la disinformazione e l'ostruzionismo con cui ogni giorno dobbiamo combattere. Bravo Tim, presto parlerò anche io dell'argomento. Per quanto riguarda Giovanhardi e Bottiglione, be', la cosa non mi stupisce affatto, credimi.

    RispondiElimina
  5. Piccolo update sconfortante: in questo momento, secondo gli exit poll, a Milano sta rivincendo la Moratti... Quindi forse anche per i referendum prossimi venturi non ci si può aspettare risultati positivi...

    RispondiElimina
  6. @ Nick: con te ho un conto aperto: anche stavolta sei arrivato prima! azz!
    @ Fra Moretta: era mio dovere farlo, visto che il mio blog si interessa non tanto di recensioni quanto di chiacchiere tra amici per far conoscere titoli e autori anche fuori dal giro.
    @ Ariano: ho letto le prime notizie. Io penso che alla fine non cambierà niente nello scenario, perché gli interessi che ci sono dietro le elezioni comunali (specie per i grossi centri) sono talmente grossi che è sempre il pesce più grosso che si pappa tutto; e non sempre oltre ad essere grosso è anche il migliore. La politica, anche locale, sta diventando come la mafia: c'è sempre e solo lì dove c'è da tirare su piccioli e potere.
    @ Gian: non penso proprio che si possa raggiungere anche stavolta il quorum. Questi bastardi sarebbero capaci di compiere qualche bell'attentato, magari senza vittime, pur di creare scompiglio e cancellare l'importanza del voto o il voto stesso. Discutendo con un amico qualche giorno fa, mi diceva giustamente: stiamo andando a votare per decidere su cose che sono talmente chiare e normali che non ci sarebbe dovuto essere neanche bisogno di chiedere alla gente che ne pensa. Basterebbe la legge del buon senso.
    Temistocle

    RispondiElimina
  7. Ahahahaha ma sssì che puoi Tim!!
    A te concedo TUTTO!!
    L' importante è combattere,
    essere uniti ma COMBATTERE!!

    Un abbraccio referendumoso Tim!

    RispondiElimina
  8. @ Daniele: non so cosa sia un abbraccio referendumoso, ma spero non abbia a che fare col prete pedofilo e spacciatore di Genova. Chissà cosa ne pensano Buttiglione e Giovanardi!?
    Temistocle

    RispondiElimina
  9. E' un abbraccio laico, sano e rivoluzionario!
    Scommetto che quel prete si è difendo dicendo
    che erano le Galatine tritate vero??
    E lui era un prete affettuoso!

    RispondiElimina
  10. @ Daniele: non so cosa abbia detto, ma spero proprio che abbia il buon gusto di confessare e andarsene a marcire in galera!
    Temistocle

    RispondiElimina
  11. Buon lavoro a Fra e buona giornata a te. ^__^

    RispondiElimina
  12. Cambio di rotta! La Moratti sta facendo flop! É una segnale di svolta? Possiamo sperare nel buon esito dei quesiti referendari?

    RispondiElimina
  13. @ Edu: mattiniero, l'Edu! buona giornata anche a te!
    @ Ariano: la strada è lunga. Non dimentichiamo mai con chi abbiamo a che fare e quello di cui sono stati capaci finora, a cominciare dal fatto che con tutti i processi in cui è stato coinvolto, il berlu ne è sempre uscito per il rotto della cuffia, evitando SEMPRE di essere giudicato per quello che aveva combinato. Certo l'indicazione della Sardegna (anche se il quesito era legermente diverso ma la sostanza è uguale) è incoraggiante, ma non dimentichiamo che i sardi sono gente tosta, capace di non farsi trascinare come il resto dell'Italia. Noi saremmo capaci di avallare le schifezze del governo anche solo se vedessimo Nicole Minetti chee s***a col premier in diretta TV!
    Temistocle

    RispondiElimina
  14. "Il mattino ha l'oro in bocca". Jack Torrance docet. ^__^

    RispondiElimina
  15. A mio modo di vedere il risultato in Sardegna non rappresenta proprio nessun segnale. Il referendum fatto durante le amministrative è quasi sicuro che raggiungerà il quorum, non per niente i nostri abili governanti hanno fatto di tutto per allontanare lo "spettro" del voto unico. Per la cronaca, avremmo risparmiato anche un sacco di milioncini!

    RispondiElimina
  16. @ Gian: certamente ha giocato il fatto di aver, giustamente, unito le due votazioni, ma sicuramente di quelli che sono andati a votare, il 98% ha detto la sua in un certo modo. Il problema sarà proprio raggiungere il quorum, come sempre.
    Temistocle

    RispondiElimina
  17. Sì Tim, a marcire.
    E di brutto!
    Lui e tutta la chiesa!

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...