Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

giovedì 3 novembre 2011

Il Cacciatore di Uomini, di Glauco Silvestri

Come parlare di questo libro?
Sicuramente Glauco Silvestri è un amico e mi piace il suo modo di raccontare storie. Poi è anche l'editor della Collana di SF Gemini  quindi anche un possibile giudice nel caso mi mettessi in testa di dare alle stampe (digitali) qualcosa.
Ho dovuto perciò dimenticare tutte queste cose prima di mettermi a battere sui tasti e scrivere questo articoletto in cui vi parlo del suo Il cacciatore di uomini, edito dalla Pyra Edizioni di Giuseppe Tararà, che sta entrando in punta di piedi nel panorama dell'editoria digitale italiana.
Cominciamo dal riassunto del libro che prendo dal sito:
Mercurio è un assassino professionista. E' il migliore nel suo campo. A un certo punto della sua carriera decide di aprire un blog senza valutarne attentamente le conseguenze. Forse proprio a causa del blog, la sua umanità torna a galla. Si innamora di Nadia e decide di lasciare la propria professione per vivere assieme a lei. E questa risulta essere una scelta fatale per entrambi.

Come dice la stessa presentazione in un altro punto, questa storia, pur essendo autoconclusiva, andrebbe letta insieme a Professione Assassino, il racconto da cui prende in effetti l'avvio.
In Professione Assassino, Mercurio racconta in un blog le sue vicende di killer professionista come valvola di sfogo nella sua vita sempre al limite. Così Il Cacciatore risulta uno spin off del primo racconto, perché narra quello che succede da quando Mercurio chiude il blog all'epilogo... che non vi racconto.
Il Cacciatore di Uomini è anzitutto un thriller, ma è anche una storia d'amore, di fughe, la storia di un killer che decide di uccidere un altro killer, che ne studia meticolosamente le mosse e ne cerca i punti deboli. Non vorrei suggerire niente a Glauco, ma la figura di Anatoly (scoprirete chi è) potrebbe diventare il protagonista di un altro racconto. Così come il finale potrebbe... ma ho promesso di non anticipare niente, per non togliervi il gusto della lettura.
Il Cacciatore di Uomini è un ottimo libro, ha un'anima perché i personaggi di questa mini saga ce l'hanno, e hanno tutti uno spessore ben percepibile, non sono dozzinali o ripetitivi, hanno un posto chiaro nella storia e lo occupano degnamente. Il cattivo è cattivo ma senza andare fuori dalle righe. E anche i due protagonisti, Mercurio e Nadia, sono veri duri se presi singolarmente, ma insieme diventano teneri amanti, tanto che ti vien voglia avvisarli quando sono in pericolo.
A parere mio (che in altri suoi lavori non ero riuscito a capire il meccanismo) questa volta il gioco di Glauco scrittore di costruire la storia su più piani temporali e geografici riesce perfettamente, anche grazie allo stratagemma di inserire nella narrazione piccoli richiami facilmente riconoscibili. Anche se sembra di andare avanti e indietro continuamente, non si fa fatica a seguire la storia, perché il gioco ad incastri è perfetto.
Anche le ambientazioni sono curatissime. Ma Glauco ci ha ormai abituati a questo con le sue storie di Mauro Bianchi che scorazza in una Bologna riconoscibilissima e di cui ci dà addirittura le piantine che occorrono a districarsi nella narrazione.
Come ogni thriller che si rispetti la suspence attraversa tutta la novel e non molla un attimo il lettore, che riesce a vedere le scene quasi fosse presente sul posto, un testimone degli accadimenti raccontati.
Ma se volete un assaggio di questa storia, andate qui e scaricate gratuitamente l'anteprima. Esisteva anche un trailer del libro, ma l'autore l'ha ritirato dopo le note vicende legate ai diritti Siae.
E veniamo alla parte più propriamente editoriale del lavoro.
Qui, devo, purtroppo, segnalare alcune sviste e imperfezioni che, se messe nel calderone, potrebbero guastare la lettura, ma non ci riescono! Probabilmente è lo scotto che una casa editrice che sta facendo i primi passi deve pagare all'inesperienza di qualcuno. Ma il patron, Giuseppe, mi ha assicurato che sta sistemando tutto al meglio e forse quando leggerete queste righe, la versione che potrete scaricare al piccolo costo di 3 euro sarà già perfetta.
Il Cacciatore di Uomini, in conclusione, placet sicuramente. E per voto non posso che dargli un 9 (che si alzerà di un 1/2 punto a revisione fatta).
Alla prossima.

TIM

12 commenti:

  1. grazie temistocle per l'ottima recensione che hai fatto! e si ammetto che qualche piccolo errore all'inizio si può fare, ma come hanno notato tutti quelli che lavorano con me sono costantemente al lavoro per migliorare il mio operato! gli errori sono gia stati corretti e il file sarà caricato fra domani e dopodomani!
    spero che arrivi presto la recensione di qui si va a vapore o si muore!
    a presto!
    Giuseppe Tararà

    RispondiElimina
  2. Ma il fatto che sul link che hai messo nell'articolo ti impedisce di scaricare l'anteprima è dovuto a questi problemi di revisione o proprio del sito?

    RispondiElimina
  3. la pagina dove è caricato il file è offline..... ma provvederemo a sistemare tutto al più presto

    RispondiElimina
  4. Non c'è che dire, Glauco è un grande che merita solo rispetto.

    RispondiElimina
  5. @ Giuseppe: grazie per l'informazione anche a nome dei miei 3 lettori!
    @ Nick: Glauco sta sicuramente crescendo e in quest'ultimo anno ha migliorato di molto la sua scrittura.

    RispondiElimina
  6. Grazie, davvero tante grazie. Bellissima recensione. Troppo buono, come sempre. Un 9 non me lo sarei mai aspettato ^^

    @Nick:
    Non esageriamo. Son solo un artigiano della penna!
    :)

    RispondiElimina
  7. @ Glauco: già mentre leggevo capivo che in questo racconto c'era qualcosa di diverso. E poi comunque è un'opinione personalissima. Magari il prossimo tuo lavoro non mi piacerà! (ma non ci credo), e stai sicuro che lo dirò. Il voto è dovuto proprio a questo miglioramento che ho trovato, al fatto che mi sono trovato davanti a qualcosa che avrebbe potuto avere tranquillamente una firma più conosciuta e prestigiosa nel mondo della scrittura italiana. Sono sicuro che prima o poi anche tu farai il grande salto; e non lo dico per accalappiarmi qualche benevolenza. Anche se poi alla fine il mio parere è solo uno dei tanti dei blogger che infestano la rete.

    RispondiElimina
  8. @Tim:
    Ancora grazie, son lusingato. Per scrivere questo ebook mi son servito di nuovi trucchetti che ancora non uso nei miei altri e attuali lavori (vedi anche MB). Per cui credo ci vorrà un po' prima che la stessa scintilla possa vedersi in un mio nuovo racconto. Poi... lo sai... per l'anno prossimo non ho previsto novità, solo pubblicazioni di vecchie storie. :/

    @Tutti:
    Anche questo ebook ha la sua mappa con le località toccate dai personaggi. La trovate qui.

    RispondiElimina
  9. @ Glauco: sapevo di aver dimenticato qualcosa! e dire che mentre scrivevo mi era passato per la testa di andare a cercare quest'informazione e poi invece l'ho dimenticata completamente! chiedo venia a te e ai lettori per l'incompletezza dell'informazione data.

    RispondiElimina
  10. Visto che ci sono difficoltà a raggiungere la pagina sul sito della Pyra, suggerisco di passare attraverso il mio sito, l'anteprima è disponibile anche lì.

    :)

    RispondiElimina
  11. Vedo che abbiamo risolto tutti un po' di cose!

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...