Per riflettere...

La cura di tutte le cure è quella di cambiare il proprio punto di vista, le proprie idee e credenze e con questa rivoluzione interiore dare un proprio contributo per un mondo migliore.

Guardiamo il mondo in un altro modo. (T. Terzani)

mercoledì 22 dicembre 2010

L'urlo di Glauco

Sarò breve. Stanotte ho passato una nottataccia. Io, che soffro nell'immaginarmi in posti stretti e bui (ma non sono claustrofobico, forse solo un po' logorroico, che peraltro non c'entra niente), ho sognato di trovarmi in una grotta e di non riuscire a vedere la luce da nessuna parte. Però ero sicuro che ci fosse qualcun altro vicino con me. E non era una vicinanza rassicurante. E così tutta la notte a girarmi e rigirarmi nel letto e ogni volta che riuscivo a prendere sonno, ero di nuovo là sotto. Poi ho capito: avevo ancora sul comodino il raccontino di Glauco, che avevo letto subito prima di prendere sonno. Sentite, c'è poco da fare, ci vuole del mestiere a racchiudere un incubo in tre paginette e mezzo, o per lo meno io non ci sarei riuscito sicuramente. Ma io non faccio testo. Perciò vi invito vivamente ad andarvelo a scaricare ma, se volete un consiglio, leggetelo di giorno, o comunque lontano dalle ore notturne. Io vi ho avvertito. Attenti a quella grotta.
TIM

7 commenti:

  1. Io ho preso l'audio book, ma ancora devo sentirlo!

    Simone

    RispondiElimina
  2. è mattina, quindi mi sto andando a leggere il raccontino di Glauco :)))

    RispondiElimina
  3. @ Simone: ho omesso di dire dell'audiobook, chiedo venia e farò ammenda.
    @ Fra: saggia decisione.
    Temistocle

    RispondiElimina
  4. ahahah no no Tim se non fa dormire non lo leggo!!
    No beh ... soffro di INSONNIA!!!
    °______° dormirò un 5 ore spezzettate a notte

    RispondiElimina
  5. @ Daniele: Beh, se soffri già di insonnia non ti può fare male!
    Temistocle

    RispondiElimina
  6. Grazie TIM, troppo gentile ^_^

    Anche se mi spiace un pochetto di averti fatto passare una nottataccia!!!

    RispondiElimina
  7. A parte ogni possibile scherzo, l'ho molto gradito, soprattutto per la concisione e il pathos che crea. Mi ha ricordato molto le atmosfere cupe di Lovercraft e qualcosa di una scena del Signore degli anelli che si svolge in un posto simile.
    Temistocle

    RispondiElimina

fatti sentire

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...